Compagnie histoire française          Reedereigeschichte Deutsch         Company history english     Articolo di giornale / News paper clips

Questa compagnia, di proprietá della famiglia Attila Paulovits, uno svizzero con radici ungheresi e con una lunga esperienza nel commercio di cemento, venne fondata il 25-06-1981, come parte dell’impresa commerciale SEAPKO SA di Ginevra che operó nel commercio di cemento,

L’impresa principalmente trattó cemento in sacchi. Il cemento venne trasportato da Constanza, Romania, come anche da altri porti del Mar Nero e Mediterraneo, da Rostock nella ex DDR ai porti dell’Egitto, Jemen ed Oman. Un altro porto servito regolarmente fu Port Sudan nel Mar Rosso. Oltre un millione di tonnelate di cemento venne caricato solamente a Constanza.

La prima nave, la “BELLE P”, venne aquistata nel 1981 e l’ultima nave, la “DIAM” fu presa in consegna il 01-11-1982. Esclusa la “CEMENT AP”, erano esclusivamente navi di vecchia costruzione del tipo merce varia con interponti. Tutti gli equipaggi provenivano dalle Filippine.

NAVI:
•BELLE P
•PALMAS P
•FELIX S
•TURBO P
•CUZCO K
•CEMENT AP
•MARTIN'S
•SOLANGE P
•DIAM

Oltre le navi proprie vennero impiegate una certa quantitá di navi noleggiate, la maggior parte caricate con carico proprio, ed in parte con carichi diversi, i quali vennero trasportati in tutte le parti del mondo. A volte erano noleggiate 10 – 12 navi allo stesso tempo.

Un ufficio per la disposizione delle navi, Interfreight Shipping Management Ltd., si trovó a Tunbridge Wells, una piccola cittadina medievale a sud di Londra, nei pressi dell’aeroporto di Gatewick. Il noleggio e l’assistenza tecnica vennero eseguiti dall’ufficio principale di Ginevra.

Purtroppo, nell’autunno del 1983, l’impresa si trovó in difficoltá finanziarie e tutte le navi vennero vendute allo scrappo. L’ultima nave venne consegnata ai demolitori nel febbraio del 1984 e la compagnia venne liquidata. Le attivitá commeciali vennero assunte da una affiliata del gruppo ABB, la quale si occupó principalmente con il „Bartertrade“ (un modo moderno di baratto).

La “CEMENT AP” una rinfusiera per carichi di minerali, venne aquistata con lo scopo di modificarla in deposito di cemento galleggiante dove poi veniva insaccato il cemento. L’idea consisteva di posizionare permanentemente la nave in un porto lucrativo. Una o due volte al mese una cementiera doveva portare del cemento alla rinfusa, che poi sarebbe stato immagazzinato ed insaccato. Dal lato terra, i camion poi avrebbero caricato il cemento in sacchi e didtribuito giornalmente ai vari clienti della regione interessata. Questo progetto nella fase finale venne abbandonato, dato che la compagnia venne liquidate.

HPS-HM-SwissShips-Marzo 2011

Reedereigeschichte Deutsch

bw2.jpg (457 Byte)

TOP

 

Home

 

Back